Notizia

9
Lug

Un Palio con la “P” maiuscola

Sono ormai passate più di due settimane dalla fine del 17° Palio dei Rioni Arsaghesi e, dopo il canonico periodo di decompressione assolutamente necessario, è tempo di tirare le somme di questa edizione che ancora una volta ha visto una ricca partecipazione.

Per prima cosa è d’obbligo sottolineare un aspetto: siamo riusciti a non annegare durante il nubifragio della serata di apertura e abbiamo resistito anche sotto l’acquazzone della festa di chiusura, crediamo sia stata la premiazione più veloce nella storia del Palio.

Fortunatamente il meteo è stato clemente nelle altre serate e ha permesso ai contradaioli di sfidarsi nei 27 giochi svolti, facendoci divertire senza riserve. L’enorme lavoro del Gruppo Giudici è stato sotto gli occhi di tutti, sera dopo sera, finalizzando un impegno praticamente continuo fin dal mese di gennaio. I “ragazzi dalle polo fucsia” hanno fatto veramente un ottimo lavoro, che ricordiamo a tutti, essere il più difficile di tutta la manifestazione.  Ad accompagnare ogni gioco, un instancabile Dario è stato l’inconfondibile voce del Palio a cui tutti noi tanto teniamo.  

Un altro grande applauso è sicuramente per gli amici della Pro Loco: hanno lavorato duramente sette giorni su sette, permettendo a tutti noi di poter mangiare e bere bene, in tempi ragionevoli e con proposte sempre diverse per ogni sera. La collaborazione tra le nostre associazioni ha finalmente riportato Pro Loco in prima linea nel Palio dei Rioni Arsaghesi e non possiamo fare altro che esserne assolutamente felici.

Come a questo punto non ringraziare gli amici di ASD Arsaghese? In particolare, Tino, Silvio e Gianmario anche quest’anno hanno supportato e sopportato il ciclone del Palio, che proprio al Campo Sportivo Comunale ha trovato il luogo perfetto per giocare, tifare, sedersi a mangiare e in alcuni momenti, anche proteggersi dalla pioggia.

Alla realizzazione del Palio contribuiscono anche:

. I gruppi di Arsago Seprio dell’Associazione Nazionale Alpini, del Corpo Volontari del Parco del Ticino e l’assocazione Insubria Sky Team per la sicurezza sulle nostre strade durante la serata dei giochi in paese.

. Daniele, Gian Vittorio, Flavio, Pietro e gli amici del gruppo fotografico “il Sestante” capitanati da Doriana per le splendide foto che hanno invaso come fiume in piena la nostra pagina social e non solo.

. Le aziende e gli esercizi del territorio arsaghese e no, che come ogni anno, con il loro contributo ci hanno sostenuto nella creazione dell’evento.

. I musicisti del Corpo Musicale di Arsago Seprio, sempre disponibili e presenti per aprire con le note dei loro strumenti la settimana di giochi.

. Gli alunni e il Corpo Docenti della Scuola Primaria dell’Istituto Toscanini di Arsago Seprio con le loro fantastiche decorazioni degli omini esposti nella zona ristorazione che rappresentavano l’aggregazione che il Palio riesce a creare, senza confini ne differenze.

Infine, ci siamo noi, che componiamo il Consiglio Direttivo: le persone alle quali avete dato fiducia ogni sera per la riuscita della nostra amata manifestazione. Le nostre famiglie, i nostri amici e tutte le persone che ci circondano ci hanno concesso di essere spesso assenti o occupati per la pianificazione e la costruzione di tutto ciò che il Palio comprende; sicuramente qualcosa può e deve essere migliorato, questa consapevolezza rende il nostro operato sempre dinamico e mai scontato. I vostri sorrisi, i vostri abbracci, le vostre emozioni o semplicemente la vostra presenza sono la miglior linfa di cui tutti noi ci nutriamo.

Ed ora, mentre già non vediamo l’ora della prossima edizione, vi lasciamo con un video che ha per protagonista il meraviglioso dono che la nostra cara amica Doriana ci ha consegnato pochi giorni fa. In quel carillon ognuno rivedrà ciò che di più caro conserva di questo 17° Palio dei Rioni Arsaghesi, noi ci siamo fermati ad ammirarlo e non abbiamo opposto alcuna resistenza alle emozioni che ci hanno travolto. Il senso del Palio è tutto qui!

Don`t copy text!